L’anguria regina dell’estate, come scegliere la migliore! Il centrifugato di anguria, pesca e zenzero

1 giugno 2016
Clicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per Ingrandire
  • Porzioni: 2
  • Tempo di preparazione: 15m
  • Pronto in: 10m

Torne l’estate e con essa, la voglia di preparare e gustare centrifugati rinfrescanti e cin mille benefici. Che utilizziamo frutta o verdura il centrifugato è la bevanda che si ottiene con la spremitura a freddo, mantenendo intatti principi nutritivi e venefici degli alimenti utilizzati.

Oggi abbiamo scelto l’anguria, frutto dissetante per eccellenza, quando si scorge nel banco frutta è proprio segno che l’estate è arrivata!

TUTTI I BENEFICI DELL’ANGURIA

Tutti sanno che l’anguria è per la maggior parte acqua (92%) e per il resto zucchero; recenti studi scientifici, hanno confermato la capacità dell’anguria a contrastare le malattie cardiache e ridurre i livelli di colesterolo cattivo, regolando anche la pressione arteriosa grazie alla citrulina. Una sola fetta al giorno, assicurerebbe il controllo dei livelli di colesterolo nel sangue.

L’Anguria contrasta malattie cardiache e controlla la pressione arteriosa in quanto vasodilatatore naturale, migliora dunque anche l’aflusso del sangue verso i genitali, guadagnandosi l’appellativo di “viagra naturale”!

Consumare una consistente quantità di anguria, aiuta a mantenersi idratati durante la calura estiva e protegge anche la pelle dall’eccessiva esposizione al sole.

l’anguria aumenta il livello di energia del 23%, grazie alla vitamina B6 che l’organismo utilizza per sintetizzare la dopamina che assicura il benessere del corpo e della mente

L’anguria aiuta anche a dormire meglio: grazie ai suoi carboidrati, stimola la produzione di serotonina, responsabile di un rilassamento generale dell’organismo, con minore percezione dei rumori e disturbi esterni.

Il magnesio, sale minerale di cui è ricca viene utilizzato per rifornire di energia le cellule.

L’anguria è completamente priva di grassi e, contrariamente a quanto si possa pensare, anche uno dei frutti meno calorici, in quanto gli zuccheri che contiene sono naturali; anche chi ha un regime alimentare rigido e ipocalorico, può consumare regolarmente l’anguria per beneficiare dell’eliminazione delle tossine che questa favorisce grazie al grande contenuto di acqua. 100 gr di anguria contengono circa 30 calorie.

COME SCEGLIERE L’ANGURIA PIU’ MATURA E ZUCCHERINA

Forse uno dei frutti più difficili da scegliere visto la spessa e dura scorza che lo caratterizza. Il trucco della nonna di “bussare” sull’anguria per valutare dal suono se è o meno matura è assolutamente attendibile! Deve scaturire un “suono di vuoto”, in quel caso l’anguria è buona!

Il picciolo, poi, non deve essere secco e se esce del succo dal picciolo, è segno che il frutto è ben maturo.

COME SI CONSERVA AL MEGLIO L’ANGURIA?

Se l’anguria è ancora intera, si può conservare tranquillamente di frigorifero per alcuni giorni. Se invece l’avete già affettata, scegliete un contenitore oppure uno scolapasta con una ciotola sotto per raccogliere il succo che inevitabilmente perderà. Conservata in questo modo, però, l’anguria non si mantiene per tanto tempo, meglio conservarla al più presto. Da evitare assolutamente la pellicola trasparente.

L’ANGURIA IN CUCINA

L’anguria, ovviamente, può essere consumata semplicemente a fette, ma risulta anche molto decorativa nelle macedonie o dessert. Dalla macedonia si ottiene un ottimo gelato in cui potete ridurre il contenuto di zucchero. Per avere un alimento ancora più light, ma ugualmente gustoso, potete cimentarvi nella preparazione di un sorbetto all’anguria.

TUTTE LE RICETTE DEI CENTRIFUGATI DI CUCINA24ORE.IT

IL CENTRIFUGATO DI ANGURIA, PESCA E ZENZERO

In estate non c’è nulla di meglio che un bel centrifugato per consumare frutta e verdura e offrire anche ai nostri bimbi un succo gustoso con solo zuccheri naturali.

Tenete presente che gli ingredienti da utilizzare per la preparazione di centrifugati sono infiniti! Potenzialmente tutti quelli che contengono acqua da poter estrarre, quindi l’anguria è uno di quelli che si presta benissimo, quindi escludiamo solo quelli dalla consistenza più “pastosa” come ad esempio le banane.

Se vi piacciono però, questi alimenti, potete tranquillamente risolvere frullandoli e aggiungendoli al centrifugato, ottenendo tipo un frappè, a cui potete scegliere di aggiungere il latte.

Oggi, in onore della gustosissima anguria, vi proponiamo un centrifugato con pesca che favorisce l’abbronzatura e un tocco di freschezza dello zenzero. Questa ricetta risulta ottima per consumare l’anguria, magari tagliata il giorno prima da consumare velocemente.

UN TOCCO IN PIU’ AL VOSTRO CENTRIFUGATO

Se volete accentuare il “piccante” dello zenzero, a centrifugato ultimato, potete grattuggiarvi sopra lo zenzero fresco.

Ingredienti

  • 3 fette grandi di anguria
  • 3 pesche
  • 1 pezzetto di zenzero

 Passo 1

Preparo l’anguria, eliminando la buccia e i semini. Faccio la pesca a pezzi: se eliminate la buccia, la centrifuga faticherà di meno e lavorerà più velocemente. Inserisco la frutta con un pezzetto di zenzero nella centrifuga ed ottengo il succo. Ho scelto, per guarnire, degli spiedini con palline di anguria e pesca alternati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

disclaimer

Il sito Cucina24ore.it intende fornire una serie di informazioni su prodotti senza glutine e intolleranze in genere. Suggerimenti e informazioni sono elaborati in base ad esperienze personali. NON SI INTENDE SOSTITUIRE, IN NESSUN MODO, FARMACISTA, MEDICO O MEDICO OMEOPATA AI QUALI SPETTA QUALSIASI PRESCRIZIONE TERAPEUTICA. Qualunque informazione fornita su questo sito, quindi, non sostituisce in ogni caso una idonea valutazione del medico curante. Il contenuto del sito è di carattere informativo.