Salmone Panato Con Pistacchi – Speciale Salmone di Natale

18 dicembre 2015
Clicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per IngrandireClicca Per Ingrandire
  • Porzioni: 2
  • Tempo di preparazione: 20m
  • Tempo di cottura: 15m
  • Pronto in: 35m

Come avrete capito quest’anno per la cena di Natale e di Capodanno, mi sono dedicata al salmone, un ingrediente molto versatile, amato anche dai bambini e da coloro che non sopportano le spine!

Tra l’altro, se non avete molta dimestichezza con il pesce, questo non vi fermerà: il salmone ha dei filetti con molta polpa, le spine grosse e facili da eliminare anche da crudo con una semplice pinzetta. Per la squamatura potete seguire i semplici passaggi della ricetta.

C’è chi nella panatura aggiunge il parmigiano, io francamente non lo amo insieme al pesce; potete aggiungere le spezie che più vi piacciono, con aglio e prezzemolo, rimanete sul classico, per accontentare un po’ tutti.

I prodotti della ricetta sono stati offerti da Tigre Supermercati.

Ingredienti

  • 400 gr di salmone
  • 40 gr di pistacchi sgusciati
  • olio extravergine di oliva
  • pepe nero o misto (verde, rosa, nero, bianco)
  • prezzemolo (facoltativo)
  • uno spicchio di aglio (facoltativo)

 Passo 1

Per prima cosa squamo il salmone: reggo il pesce dalla parte della coda, passo la parte non affilata del coltello sulla pelle dalla coda alla testa leggermente angolato. Le squamette voleranno un po’ da tutte le parti, vi conviene mettere un giornale sotto il tagliere.

Taglio poi il trancio in pezzi più piccoli.

 Passo 2

Metto un cucchiaino di olio sui tranci di salmone e lo spennello. In questo modo la panatura aderirà meglio. Aggiungo anche del pepe (io ho usato quello misto verde, nero, bianco rosa) e il sale.

 Passo 3

Sguscio i pistacchi e li trito ma non fino a ridurli in polvere: mi piace che la panatura rimanga croccante. Preriscaldo il forno a 180 gradi. Metto i pistacchi tritati su un pezzo di carta forno e adagio sopra il salmone, facendo attaccare la panatura in tutti i lati.

 Passo 4

Metto un filo d’olio sulla pirofila, sistemo il salmone panato e inforno a 180 gradi per 15 minuti o più a seconda della grandezza dei tranci.

 

 

 

Commenti (3)

  1. postato da MARIA il 18 dicembre 2015

    OK

  2. postato da angiolina il 20 dicembre 2015

    ci provo perchè credo che sia buono

    • postato da luca il 21 dicembre 2015

      Ciao Angiolina, mi raccomando il salmone che sia fresco o al massimo congelato fresco, il sapore è tutta un’altra cosa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

disclaimer

Il sito Cucina24ore.it intende fornire una serie di informazioni su prodotti senza glutine e intolleranze in genere. Suggerimenti e informazioni sono elaborati in base ad esperienze personali. NON SI INTENDE SOSTITUIRE, IN NESSUN MODO, FARMACISTA, MEDICO O MEDICO OMEOPATA AI QUALI SPETTA QUALSIASI PRESCRIZIONE TERAPEUTICA. Qualunque informazione fornita su questo sito, quindi, non sostituisce in ogni caso una idonea valutazione del medico curante. Il contenuto del sito è di carattere informativo.