• Home
  • La Pizza di Cracco Senza Glutine – Versione Economica, Facile con Ingredienti Reperibili!
0 0
La Pizza di Cracco Senza Glutine – Versione Economica, Facile con Ingredienti Reperibili!

Condividi sul tuo social network:

Oppure semplicemente copia e incolla questo url

Ingredienti

Regola in base alle Porzioni:
300 gr + 20 gr mix di farine e semi farina di teff, farina di riso, amido di tapioca, semi di girasole, semi di lino, semi di sesamo
180 ml acqua tiepida
15 ml olio EVO
5 gr lievito di birra
200 gr mozzarella di bufala
300 gr pomodorini
passata di pomodoro
origano

Salva questa Ricetta

Ingredienti

La Pizza di Cracco Senza Glutine – Versione Economica, Facile con Ingredienti Reperibili!

Tipologia:
  • Senza Glutine
  • 55 min + 12 ore di lievitazione
  • Porzioni 2
  • Media
Condividi

Preparazione

E’ già da un po’ che meditiamo di mettere in atto questa impresa… Già molti si sono indignati per le gesta di Carlo Cracco, chef stellato che ha reinterpretato la pizza margherita, deludendo tutti i napoletani!

Chi si aspettava una simil margherita gourmet è rimasto deluso, perchè non c’è il basilico, ma l’origano (almeno nella prima versione), non la mozzarella fiordilatte, ma quella di bufala, non sciolta e filante, ma cruda a fette… L’impasto, poi, è croccantissimo… Insomma una delle tante varianti di pizza, solo che il buon Cracco la chiama Margherita!

Nonostante e soprattutto le polemiche molti di voi avrebbero voluto provarla, ma una versione senza glutine, non è minimamente nei pensieri dello chef!

Ecco allora accontentate le tante richieste che ci avete mandato, con una pizza che, abbiamo ovviamente modificato per farla senza glutine, ma tenendo conto anche della reperibilità e del costo degli ingredienti per permettere a tutti di prepararla e gustarla.

Vi indichiamo, comunque gli ingredienti originali e loro provenienza che pare siano stati utilizzati da Cracco, la sua ricetta ufficiale chiaramente è top secret.

Farina Integrale Petra 9 biologica
Sale
Olio extravergine di oliva dell’Umbria
Lievito madre rinfrescato la sera prima
Mozzarella di bufala Orobianco
Pomodoro siciliano
Passata di pomodori San Marzano
Olio extravergine di oliva dell’Umbria
Origano

LA NOSTRA INTERPRETAZIONE DELL’INTERPRETAZIONE DI CRACCO!

L’impasto di Cracco è molto rustico, fatto con farina integrale con all’interno dei semi di girasole: il mix che ho usato io (Massimo Zero, al costo di € 3,95 per 450 gr) è praticamente perfetto, quantomeno per riprodurla otticamente e negli ingredienti… Per il sapore chiaramente, non posso giudicare! E’ a base di farina di teff che conferisce il colore marrone e contiene semi di girasole, di sesamo e di lino.

Se volete evitare il preparato, potete fare il mix voi stessi con farina di teff, farina di riso, amido di tapioca e semi, evitando così anche il lattosio.

Al posto del lievito madre ho usato il classico lievito di birra che è senza glutine ed ho praticato una lunghissima lievitazione in due tempi per renderla più digeribile.

Per esigenze di tempo e di riprese, ho fatto lievitare l’impasto durante la notte e poi in teglia per un paio d’ore: se volete che venga più alta, però, potete stenderla direttamente e farla lievitare solo in teglia quanto più tempo possibile.

I pomodorini confit andrebbero cucinati in forno a bassa temperatura per molto tempo, invece ho scelto una bella scorciatoia con il microonde!

Passo dopo Passo

1
Fatto

PASSO 1

Nella ciotola sciolgo il lievito in poca acqua. Aggiungo, poi, la farina e l'acqua restante, aggiungo sale, olio e impasto.

2
Fatto

PASSO 2

Appena si forma il composto lavorabile, lo passo sulla spianatoia, viene molto morbido, quindi occorre un po' di pazienza.
Contate, però che è un impasto privo di glutine, quindi non va lavorato a lungo.
Con l'aiuto di un po' di farina, sempre del preparato, ho formato un rettangolo e ho piegato l'impasto prima dal lato più corto in tre e poi di nuovo in tre nell'altro verso.
Questo tipo di accorgimento, facilita la lievitazione.
Ho riposto nella ciotola, coperto con un canovaccio e messo in forno spento con la lucina accesa per alzare di un po' la temperatura.

3
Fatto

PASSO 3

Io ho fatto lievitare tutta la notte per rendere la pizza più digeribile, ma potete anche ridurre i tempi.
La mattina dopo ho steso le due pizze sulle teglie cosparse di farina di riso.
Se l'impasto è ancora morbido, aiutatevi con il mix di farine... Sarà bello anche l'effetto dei semini ben visibili!
Io ho fatto lievitare per un'altra ora e mezza.

4
Fatto

PASSO 4

Nel frattempo preparo i pomodorini confit, ma al microonde!
Li lavo, li asciugo, li taglio a metà e il metto sparsi sulla teglia adatta al microonde coperta con un filo d'olio.
Condisco con sale, olio, origano e una spolverata di zucchero (mezzo cucchiaino al massimo) per farli caramellare.
Inforno a 900 W per 10 minuti, poi controllo se sono ben appassiti, altrimenti lascio cuocere per altri due minuti.

5
Fatto

PASSO 5

Dopo la seconda lievitazione, preriscaldo il forno a 220 gradi statico.
Per avere l'effetto "croccante" di cui molti hanno parlato, faccio una prima cottura con la pizza bianca per 10 minuti, nel ripiano più basso.
Poi aggiungo qualche pomodorino confit e un po' di passata di pomodoro che ho fatto ridurre leggermente sul fuoco con poco olio.
Il resto della passata l'aggiungerò poi sulla mozzarella.

6
Fatto

PASSO 6

Inforno di nuovo nel ripiano più alto per altri 5 minuti.
Nel frattempo affetto e metto a scolare la mozzarella di bufala dal liquido in eccesso.
Sforno la pizza, aggiungo le fette di mozzarella, altra passata di pomodoro, altri pomodorini, una spolverata di origano e un generoso filo d'olio!
In qualche foto della pizza originale, si vede anche qualche foglia di basilico, quindi l'ho messa anch'io.

7
Fatto

PASSO 7

La versione in bianco l'abbiamo condita con zucchine grattugiate precotte al microonde e bufala.
Eccola qua, elaborata, ma non troppo, la pizza di Cracco senza glutine.
Siamo pronti a ricevere suggerimenti e critiche, ma per quanto ci riguarda questa è certamente una pizza speciale!

Condividi

alessia

Celiaca, moglie di un intollerante seriale e madre di due piccole ottime forchette, per non soccombere alla cucina l'ha addomesticata ed ora la comanda a bacchetta. Inventa nuovi modi di cucinare in modo facile, veloce e senza fatica... e ci riesce quasi sempre!

precedente
Pizza Salvatasche e Svuota Frigo Senza Glutine + Versione Light + Extra: Pizza Senza Glutine, Nichel e Lievito!
successivo
Zucchine Grattugiate: Solo 4 Minuti in Microonde e 1000 idee per Utilizzarle
precedente
Pizza Salvatasche e Svuota Frigo Senza Glutine + Versione Light + Extra: Pizza Senza Glutine, Nichel e Lievito!
successivo
Zucchine Grattugiate: Solo 4 Minuti in Microonde e 1000 idee per Utilizzarle

1 Commento Nascondi i commenti

Aggiungi il tuo commento