fbpx
  • Home
  • Pan Brioche Salato Soffice Senza glutine con Speck e Scamorza
Pan Brioche Salato Soffice Senza glutine con Speck e Scamorza

Condividi sul tuo social network:

Oppure semplicemente copia e incolla questo url

Ingredienti

Regola in base alle Porzioni:
340 gr farina senza glutine io ho utilizzato Mix B di Schaer
350 ml latte il mio senza lattosio
15 gr lievito di birra fresco oppure 5 gr di lievito secco
15 gr zucchero
80 gr burro
1 uova
5 gr sale
farina di riso per lo spolvero
Ripieno:
120 gr speck
250 gr scamorza
Per spennelare:
1 uova

Ingredienti

  • Ripieno:

  • Per spennelare:

Pan Brioche Salato Soffice Senza glutine con Speck e Scamorza

Tipologia:
  • Senza Glutine
  • Senza Lattosio

Il pan brioche che si scioglie in bocca!

  • 1h 20 min + 4 h lievitazione
  • Porzioni 4
  • Media
Condividi

Preparazione

Oggi prepariamo un antipasto di Natale, il pan brioche salato senza glutine con speck e scamorza che davvero si scioglie in bocca! Il questa ricetta ti mostro un trucco per arrotolarlo senza fatica, anche se l’impasto è cremoso. Tutti adorano questo pan brioche soffice, sfizioso e versatile che puoi riempire come preferisci, perfetto anche come antipasto di Natale!

Pan Brioche

Qui trovi tutte le informazioni sulla masterclass!

Pan brioche senza lattosio

Scegliendo un latte e un burro senza lattosio, il pan brioche diventa adatto anche a chi ha questo tipo di intolleranza…. Occhio naturalmente anche al ripieno!

Pan broche con planetaria

Ho scelto di farti vedere come utilizzare le fruste elettriche a spirale, in alternativa alla planetaria perchè è uno strumento davvero alla portata di tutti.

Se, invece, hai una planetaria, ancora meglio! Segui tutti i passaggi della ricetta e utilizza il gancio a foglia.

Il mix utilizzato

Per questa ricetta ho utilizzato un mix per pane (Mix B Schaer). Se cambi mix certamente cambia sapore al prodotto finale, ma anche la consistenza dell’impasto, quindi fai attenzione che assomigli molto alla mia, per avere un pan brioche soffice come quello che vedi.

Se cambi mix, inoltre, potrebbero cambiare anche i tempi di cottura che puoi verificare con uno stecchino.

Come conservare il pan brioche

Questa ricetta, seguita alla lettera, vi offre un pan brioche eccezionale anche il giorno dopo: basta, una volta freddo, riporlo in un sacchetto di plastica ben chiuso, come vi mostro nella masterclass!

Questa ricetta fa parte della nostra masterclass! (Lezione n. 12)

Nella masterclass parliamo di questo impasto sofficissimo, da fare anche senza planetaria per pan brioche sia dolci che salati. Per averlo super soffice devi lavorare un impasto cremoso, ma ti faccio vedere che puoi lo stesso arrotolarlo con la farcia dentro!

Qui trovi tutte le informazioni sulla masterclass!

Nel dettaglio, in questa dodicesima lezione ti spiegherò:

  • Come fare un impasto super soffice
  • Versione sia dolce che salata del pan brioche
  • Come utilizzare le fruste a spirale
  • Come arrotolare un impasto cremoso
  • La doppia cottura
  • Come conservare il pan brioche, buono il giorno dopo come appena fatto
  • Focus mix utilizzato: caratteristiche ed ingredienti
  • Il destrosio nei mix senza glutine.

Passo dopo Passo

1
Fatto

PASSO 1

Per prima cosa ammorbidisco il burro (io lo passo 10 secondi al microonde a 600 w).
In una ciotola larga sbriciolo il lievito, verso il latte a temperatura ambiente e lo faccio sciogliere.

2
Fatto

PASSO 2

Aggiungo lo zucchero e l'uovo, giro con un cucchiaio.

3
Fatto

PASSO 3

Aggiungo la metà della dose di farina e inizio a lavorare con le fruste elettriche a spirale: lavoro il composto per bene, prima a bassa velocità e poi aumentando, incorporando tutta la farina.
Aggiungo pian piano anche la farina restante.

4
Fatto

PASSO 4

Per ultimi aggiungo il sale e, un po' per volta il burro morbido (anche semi fuso va bene, ma non bollente), sempre continuando a impastare con le fruste.
A questo punto lavoro il composto per 5 minuti a velocità media, fino a quando l'impasto non sarà ben amalgamato e molto cremoso.

5
Fatto

PASSO 5

Metto a lievitare in forno (se accendi la lucina velocizzi leggermente i tempi) per 3 ore con pellicola o dentro un sacchetto di plastica.

6
Fatto

PASSO 6

Quando il composto è più che raddoppiato lo rovescio sulla spianatoia ben infarinata di farina di riso.
A questo punto formo un rettangolo della stessa larghezza del mio stampo, schiaccio con le mani, aiutandomi sempre con la farina di riso.
Lo spessore del rettangolo deve essere di circa 1 cm.

7
Fatto

PASSO 7

Riempio il mio pan brioche: io ho scelto dello speck e scamorza.
Arrotolo aiutandomi con una spatola e inserisco nello stampo foderato con carta forno.

8
Fatto

PASSO 8

Metto di nuovo a lievitare per un'altra ora, sempre coperto con pellicola o in un sacchetto di plastica.
Spennello poi con uovo sbattuto e incido con il coltello.

9
Fatto

PASSO 9

Inforno nel primo ripiano del forno preriscaldato a 190 gradi ventilato per 30 minuti, poi passo allo statico per altri 10 sempre alla stessa temperatura.
Se vedi che inizia a colorirsi troppo, poggia un foglio di alluminio sul tuo pan brioche dopo una ventina di minuti.

10
Fatto

PASSO 10

Appena è cotto, tiralo fuori dal forno e lascialo riposare per 5 minuti.
Poi tiralo fuori dallo stampo e lascialo intiepidire sopra una griglia prima di affettarlo.

Condividi
alessia

alessia

Celiaca, moglie di un intollerante seriale e madre di due piccole ottime forchette, per non soccombere alla cucina l'ha addomesticata ed ora la comanda a bacchetta. Inventa nuovi modi di cucinare in modo facile, veloce e senza fatica... e ci riesce quasi sempre!

precedente
Calzoni di Pasta Sfoglia (Fatta in Casa) Ripieni Senza Glutine e Lievito
successivo
Strudel di Mele Senza Glutine Monoporzione – Brioche Ripiena di Pasta Sfoglia
precedente
Calzoni di Pasta Sfoglia (Fatta in Casa) Ripieni Senza Glutine e Lievito
successivo
Strudel di Mele Senza Glutine Monoporzione – Brioche Ripiena di Pasta Sfoglia

5 Commenti Nascondi i commenti

È una ricetta meravigliosa.
Grazie ai tuoi consigli preziosi ho realizzato un panbrioche mai mangiato prima. Soffice, delicato…con una lievitazione eccezionale. È la prima volta che mi sento davvero soddisfatta. Il tuo modo gentile di spiegare le ricette rende tutto più semplice! Grazie Grazie

Ciao Alessia, ti scrivo per la prima volta ma ti seguo da un po’. Avrei bisogno dei tuoi preziosissimi consigli per sostituire le uova negli impasti sia dolci che salati. Ho problemi con il glutine, il latte e derivati e le uova…ma non con le brioche, i cannoli, i cornetti, i panbrioche, e un lungo elenco di cose che sogno di poter riassaporare! Non che non abbia provato…anzi, ho fatto, rifatto e strafatto ma anche buttato, sprecato e lanciato ( con rabbia, intendo) tentativi POCO riusciti specialmente da quando ho dovuto eliminare anche le uova con le quali prima mi aiutavo parecchio. La domanda è questa: mi puoi regalare qualche “dritta/regola” seria per sostituire le uova con i sostituti che si trovano in commercio, compresa? Ho provato a seguire diverse ricette ma sono riuscite un disastro anche seguendole passo passo. O ho perso il “pollice della cuoca” insieme a tutta la mano, oppure ci deve essere qualche regoletta che mi sfugge! Grazie della tua generosità e del tuo entusiasmo…da queste parti c’è n’è un gran bisogno! Con tanta gratitudine e un abbraccio virtuale, Roberta

Ciao! La “dritta” non esiste, purtroppo, se non quella di sperimentare ricetta per ricetta! Ho fatto alcune cose senza uovo (ciambelle, torta in tazza), che trovi nella categoria “senza uova”. Spero di poter sperimentare e condividere altro!

Aggiungi il tuo commento

Tanti sconti in esclusiva per te, approfittane!