• Home
  • Pizzette di Pasta Sfoglia Farcite 1000 Gusti! Con Pasta Sfoglia Senza Glutine Fatta a Mano
Pizzette di Pasta Sfoglia Farcite 1000 Gusti! Con Pasta Sfoglia Senza Glutine Fatta a Mano

Condividi sul tuo social network:

Oppure semplicemente copia e incolla questo url

Ingredienti

Regola in base alle Porzioni:
240 gr farina senza glutine io ho usato la Fibrepan di Farmo
200 gr burro
120 ml acqua fredda
5 gr sale
farina di riso per lavorare la pasta sfoglia

Salva questa Ricetta

Ingredienti

Pizzette di Pasta Sfoglia Farcite 1000 Gusti! Con Pasta Sfoglia Senza Glutine Fatta a Mano

Tipologia:
  • Senza Glutine

Colore e gusto a tavola!

  • 50
  • Porzioni 6
  • Facile
Condividi

Preparazione

Le dosi e la lavorazione di questa pasta sfoglia sono state vergognosamente estrapolate dal canale Le Ricette di Terrore Splendore, ma nessun essere umano è stato maltrattato per questa operazione!

A parte gli scherzi, ho visto la sua video ricetta e mi è sembrato così semplice che ho deciso di riproporla senza glutine, col suo beneplacito.

Certo la pasta di Carla è meravigliosa, ben sfogliata, ma anche se questa non si sfoglia molto, è friabile, si distinguono bene gli strati e soprattutto ha un sapore che non troverete in nessun prodotto confezionato!

Come suggerito dalla mia amica Carla, il panetto di pasta sfoglia può essere conservato in frigo fino ad una settimana e in congelatore fino a sei mesi.

Guardate che bell’effetto sulla tavola con tutte queste farciture colorate! Trovate tutte le preparazioni  delle salse nella ricetta del pandoro salato farcito!

PANDORO SALATO Farcito con Salsa ai Peperoni, Spinaci e Tonno #RicettediNatale

Inutile dire che oltre che belle sono anche gustosissime!

Passo dopo Passo

1
Fatto

PASSO 1

Metto la farina il sale e il burro a tocchetti in un mixer, ma potete anche schiacciare il burro con una forchetta in modo da ottenere un composto sabbioso.
Aggiungo poi l’acqua e faccio assorbire, appena si forma un panetto lo trasferisco sulla spianatoia che ho infarinato con della farina di riso.
Il composto non deve essere lavorato molto altrimenti si scalda.

2
Fatto

PASSO 2

A questo punto dovete stendere la pasta sfoglia. Accertatevi per lavorarla al meglio che sia ben fredda, altrimenti avvolgetela nella pellicola e lasciatela in frigo per 10-15 minuti.
Con i polpastrelli, formo un rettangolo con il mio panetto e tengo il lato più corto come base. Non vi preoccupate se nell’impasto intravedete dei pezzetti di burro!
Per facilitare l’operazione, vi consiglio di stendere la pasta sfoglia sulla carta forno.

3
Fatto

PASSO 3

Posiziono un foglio sulla spianatoia e cospargo con farina di riso, metto il panetto sopra.
Picchietto con il matterello in orizzontale e verticale, poi stendo delicatamente, aggiungendo un velo di farina di riso se necessario.
Se la pasta si sfalda e non regge la stesura, mettetela ancora in frigo per 10 minuti.

4
Fatto

PASSO 4

Continuo a stendere fino ad ottenere un rettangolo con base di 20 cm e altezza 40, facendo attenzione a mantenere più possibile la forma rettangolare.
L’impasto senza glutine, rispetto a quello normale, non è affatto elastico e i bordi tendono a sfaldarsi; se succede mettete il matterello da un lato e compattate con il palmo delle mani dall’altro per avere un bordo più regolare possibile. Oppure agire con entrambe le mani, da un lato e dall'altro.

5
Fatto

PASSO 5

Una volta formato il mio rettangolo prendo la base e la piego di un terzo, poi ripiego l’altra estremità più corta sovrapponendola, ottenendo così una piega a tre e un rettangolo più piccolo.
Lo avvolgo nella carta forno e pongo in congelatore per 20 minuti.

6
Fatto

PASSO 6

Dopo 20 minuti riprendo il panetto lo posizione con il lato più corto alla base e l’apertura alla mia destra. Esercito delle pressioni in orizzontale e verticale con il matterello e poi stendo, aggiungendo un po’ di farina di riso se necessario.
Con le stesse accortezze del primo passaggio riformo di nuovo un rettangolo con base 20 cm e altezza 40 cm.

7
Fatto

PASSO 7

Faccio la stessa piega a tre di prima, dal lato più corto per un terzo della sfoglia e poi sovrappongo l’altra estremità.
Giro il panetto con l’apertura verso destra.
Ricomincio a stendere e quando ho ottenuto un rettangolo sempre di 20 x 40 cm, eseguo la terza piega a tre.

8
Fatto

PASSO 8

Stendo di nuovo fino ad ottenere il solito rettangolo e eseguo l’ultima piega questa volta a quattro: piego la base fino alla metà del rettangolo. Faccio lo stesso dall’altra estremità senza sovrapporre, poi ripiego a metà stavolta sovrapponendo le due parti.
A questo punto potete scegliere: avvolgere la sfoglia con della pellicola e riporre in frigo fino al momento dell’utilizzo, oppure procedere ancora con queste pieghe, per avere più strati e vedere al vostra pasta più sfogliata!
Io ho fatto altre 4/5 pieghe, una volta presa la mano vi assicuro che è un'operazione facilissima, fate solo attenzione che la pasta sia sempre bella fredda!

9
Fatto

PASSO 9

Una volta terminate le pieghe, ripongo il mio panetto in frigo fino al momento di formare le pizzette!
Prendo il panetto e lo stendo fino a raggiungere uno spessore di 3 mm circa.
Intanto preriscaldo il forno a 200 gradi ventilato.
Con gli stampini per i biscotti, poi, creo le diverse forme e le sistemo sulla pacca del forno ricoperta con carta forno.

10
Fatto

PASSO 10

Inforno a 200 gradi ventilato per 15 minuti o fino a quando le pizzette non saranno gonfie e ben dorate.
Mentre sono in forno, preparo le mie salse.
Sono in realtà molto semplici: spinaci ripassati in padella frullati con formaggio cremoso, peperoni grigliata e spellati frullati con tonno e la terza formaggio cremoso con tonno. Per le dosi e i passaggi dettagliati, guarda la ricetta del pandoro salato!

11
Fatto

PASSO 11

Per un tocco di colore e sapore in più, taglio dei pomodorini a rondelle, affetto delle zucchine sottilissime e le griglio.
Poi spalmo le salse sulle pizzette fredde e farcisco con pomodori, zucchine, semi misti di zucca, girasole e sesamo... Quanti gusti riuscite a creare?

Condividi
alessia

alessia

Celiaca, moglie di un intollerante seriale e madre di due piccole ottime forchette, per non soccombere alla cucina l'ha addomesticata ed ora la comanda a bacchetta. Inventa nuovi modi di cucinare in modo facile, veloce e senza fatica... e ci riesce quasi sempre!

precedente
Timballo di Crepes o Crespelle con Pallottine di Carne – Piatto Tipico Abruzzese #RicettediNatale
successivo
Pizza al Grano Saraceno con Patate e Peperoni. Cotta nel Fornetto Pizza!
precedente
Timballo di Crepes o Crespelle con Pallottine di Carne – Piatto Tipico Abruzzese #RicettediNatale
successivo
Pizza al Grano Saraceno con Patate e Peperoni. Cotta nel Fornetto Pizza!

Aggiungi il tuo commento

Tanti sconti in esclusiva per te, approfittane!

Iscriviti alla nostra Newsletter, è gratis!

e ricevi il nostro sconto del 5%  sugli attrezzi professionali per la cucina SANA inserendo il codice "vivoglutenfree"