• Home
  • Orecchiette Fatte A Mano con Ventricina e Trito di Rosmarino – Anche Senza Glutine
Orecchiette Fatte A Mano con Ventricina e Trito di Rosmarino – Anche Senza Glutine

Condividi sul tuo social network:

Oppure semplicemente copia e incolla questo url

Ingredienti

Regola in base alle Porzioni:
450 gr farina senza glutine io ho usato la Biaglut
20 ml acqua
1 uova
sale
1 olio EVO
200 gr ventricina fresca

Salva questa Ricetta

Ingredienti

Orecchiette Fatte A Mano con Ventricina e Trito di Rosmarino – Anche Senza Glutine

Tipologia:
  • Senza Glutine
  • 50 min
  • Porzioni 4
  • Media
Condividi

Preparazione

Normalmente la ventricina, tipico salume abruzzese, si spalma sul pane o sulla bruschetta. Ho voluto provare a condirci la pasta con una generosa spolverata di rosmarino fresco tritato.

Ho scelto di fare una pasta a mano (#senzaglutine), le orecchiette che hanno un impasto più leggero (solo un uovo e il resto acqua), ma potete anche utilizzare un altro formato.

Il risultato è un condimento bello ricco, saporito e leggermente piccante grazie agli aromi della ventricina, che risveglierà anche i palati sopiti dalle solite pietanze!

Per le foto abbiamo utilizzato la Canon EOS 70D con l’obiettivo Sigma 17-70 macro.

 Passo 1

Preparo le orecchiette come indicato in questa ricetta.

 Passo 2

Faccio scaldare una padella antiaderente sul fuoco e ci sbriciolo la ventricina, facendola rosolare leggermente.
Trito finemente il rosmarino fresco.

 Passo 3

Lesso le orecchiette in acqua bollente salata (la cottura è molto veloce, anche perchè le ripassiamo in padella). Nel frattempo la ventricina rilascia il grasso con il calore, ma non deve rosolarsi troppo.
Scolo le orecchiette e le ripasso nella padella, aggiungo un paio di cucchiai di acqua di cottura delle orecchiette se occorre, aggiungo il rosmarino e lascio insaporire per un minuto.
Servo con peperoncino e pepe (ma non troppo, altrimenti si copriranno gli aromi della ventricina).

 

Condividi
alessia

alessia

Celiaca, moglie di un intollerante seriale e madre di due piccole ottime forchette, per non soccombere alla cucina l'ha addomesticata ed ora la comanda a bacchetta. Inventa nuovi modi di cucinare in modo facile, veloce e senza fatica... e ci riesce quasi sempre!

precedente
Bruschetta Mediterranea – Semplice e Leggera, Anche Senza Glutine
successivo
Risotto Zafferano e Philadelphia Nichel e Gluten Free
precedente
Bruschetta Mediterranea – Semplice e Leggera, Anche Senza Glutine
successivo
Risotto Zafferano e Philadelphia Nichel e Gluten Free

2 Commenti Nascondi i commenti

La ventricina presenta diverse varianti sia in termini di ingredienti che di forme. Esistono due tipi di ventricina , quella della zona del teramano (utilizzata in questa ricetta) e quella del vastese. La principale differenza tra la ventricina del teramano (frattaglie e ritagli di prosciutti, pancetta e testa del maiale macinati finemente per formare l’impasto – vengono passati più volte nel tritacarne), la quantità di grasso di maiale oscilla tra il 60 ed il 70%) e la ventricina del vastese (70% di tagli magri come prosciutto, lombo e filetto, 30% di carne grassa – pancetta e grasso di prosciutto) è la consistenza dell’insaccato. Due versione molto differenti tra di loro come tipo di ingredienti e come modalità di utilizzo. Per esemplificare potremmo dire che la ventricina del teramano si spalma mentre la versione vastese si affetta e si utilizza come un salame classico.

Sulle orecchiette mi inviti a nozze…..io le mangerei in tutti i modi possibili e immaginabili..Grande primo

Aggiungi il tuo commento

Tanti sconti in esclusiva per te, approfittane!

Iscriviti alla nostra Newsletter, è gratis!

e Ricevi 30 giorni di spedizioni, musica, libri e film GRATIS ! con Amazon Prime