• Home
  • Pizza Senza Glutine con Farine Naturali: il Mix di Vivoglutenfree
Pizza Senza Glutine con Farine Naturali: il Mix di Vivoglutenfree

Condividi sul tuo social network:

Oppure semplicemente copia e incolla questo url

Ingredienti

Regola in base alle Porzioni:
150 gr farina di riso
50 gr fecola di patate
50 gr farina di grano saraceno
5 gr lievito di birra
180 ml acqua
2 gr xantano
10 gr olio EVO
5 gr sale
2 gr zucchero facoltativo

Salva questa Ricetta

Ingredienti

Pizza Senza Glutine con Farine Naturali: il Mix di Vivoglutenfree

Ricetta con Farina di Riso, Fecola di Patate e Grano Saraceno

Tipologia:
  • Senza Glutine
  • 25 min + lievitazione
  • Porzioni 1
  • Media
Condividi

Preparazione

La pizza senza glutine con farine naturali, quindi senza utilizzare mix e con poco lievito, ma che sia facile da rifare e con pochi ingredienti, è il mio sogno da un sacco di tempo!

Finalmente ci sono riuscita, questa è una ricetta che tutti possono riprodurre, alla portata di tutti con un gusto che non ha nulla da invidiare alle pizza con i mix, ma anche alle pizze con glutine!

Impasto a mano…

… Per tenti motivi: per farvi vedere bene la lavorazione e per farvi vedere che possono farlo davvero tutti con semplice cucchiaio e ciotola.

Naturalmente nessuno vi impedisce di utilizzare una planetaria, macchina del pane o Bimby!

Cottura nel fornetto elettrico per pizza

La cottura nel fornetto ad alta temperatura, aiuta molto: fa in modo che la pizza lieviti di nuovo, formando un bel cornicione dorato croccante fuori e morbido dentro.

Dai un’occhiata al nostro fornetto pizza!

Se non avete il fornetto elettrico, cuocete la pizza come siete abituati a fare nel vostro forno.

Per i consigli sulla cottura in teglia nel forno tradizionale, guarda qui!

Farine Alternative

Se siete interessati a questo “capitolo” della ricetta, non posso far altro che segnalarvi il mio tutorial pizza!

Guarda anche il tutorial pizza passo passo!

Se volete utilizzare farine naturali alternative a quelle che vi propongo… Fatemi sapere quali vi piacciono e provo a realizzare un altro mix… Questo non si tocca!

A parte gli scherzi, trovo che sia perfetto così com’è, farò altre prove con altre farine e condividerò volentieri tutti quelli ben riusciti!

Attenzione

Anche se le farine che uso sono naturalmente prive di glutine, fate attenzione che abbiano la dicitura “senza glutine” o la spiga barrata, altrimenti potrebbero essere contaminate.

CODICE SCONTO PER TE

Utilizza il codice sconto “Vivoglutenfree” per:
il blender http://bit.ly/2BO9k4e
la macchina del pane programmabile http://bit.ly/2JSnpzW
l’estrattore + pressa olio http://bit.ly/2Co3XsG

Gli ingredienti che potete utilizzare per questa ricetta sono:

(Controllate SEMPRE che sulle etichette venga riportata la scritta “Senza glutine”)

farina di riso

farina di grano saraceno

fecola di patate

xantano

Passo dopo Passo

1
Fatto

PASSO 1

Metto un po' di acqua nella ciotola, sciolgo il lievito e lo zucchero.
In un'altra ciotola mischio tutte le farine e lo xantano e ne aggiungo un paio di cucchiai all'acqua con lievito.

2
Fatto

PASSO 2

Aggiungo farina e acqua alternati, girando con un cucchiaio.
Quando tutto il lievito è assorbito, aggiungo sale e olio.

3
Fatto

PASSO 3

Una volta aggiunta tutta l'acqua e tutta la farina il composto comincia a prendere forma.
Lo passo sulla spianatoia e, se serve, ossia se l'impasto è troppo appiccicoso, mi aiuto con la farina di riso.
Altrimenti se vedo che nella ciotola c'è ancora farina non assorbita, aggiungo un goccia d'acqua.

4
Fatto

PASSO 4

Se volete, una volta ottenuto un bel panetto compatto, posso fare le pieghe che sono facoltative, ma aiutano la lievitazione!
Stendo l'impasto formando un rettangolo, piego in tre i bordi laterali sovrapponendoli, poi piego di nuovo in tre nell'altro lato, formano un panello da mettere a lievitare nella ciotola.
La ripongo nel forno spento con la lucina accesa che fa un po' di calore, con pellicola e strofinaccio.
La lievitazione deve durare un minimo di due ore, poi dipende dalla quantità di lievito utilizzata.

5
Fatto

PASSO 5

Passate almeno due ore, posso stendere la pizza sulla carta forno infarinata con farina di riso o direttamente sulla pala di legno del fornetto dove andrò a cuocerla.
Faccio una seconda lievitazione di almeno un'ora (dipende da quanto vi piace alta, io a volte la lascio anche due).

6
Fatto

PASSO 6

Una volta trascorsa la seconda lievitazione, condisco la pizza, io ho scelto passata di pomodoro, origano e mozzarella e ripongo nel fornetto caldo per 7 minuti.
Se non avete il fornetto, posso darvi le indicazioni con il mio forno, ma seguite sempre le performance del vostro elettrodomestico.
Con il mio faccio così: preriscaldo a 250 gradi statico, quando arriva a temperatura, inforno la pizza bianca nel ripiano più basso, bucata con una forchetta e con i bordi spennellati di olio per 10 minuti.
Poi metto la polpa di pomodoro con origano e mozzarella ben scolata e inforno nel ripiano più alto con il grill fino a quando la mozzarella non è ben sciolta.

Condividi
alessia

alessia

Celiaca, moglie di un intollerante seriale e madre di due piccole ottime forchette, per non soccombere alla cucina l'ha addomesticata ed ora la comanda a bacchetta. Inventa nuovi modi di cucinare in modo facile, veloce e senza fatica... e ci riesce quasi sempre!

precedente
Ciambellone alla Panna Senza Glutine, Senza Burro, Ricetta Facile e Veloce per la Colazione con Pochissimi Ingredienti
successivo
Torta con Farina di Teff e Riso al Cocco Senza Glutine e Addensanti, Ricetta con Farine Naturali
precedente
Ciambellone alla Panna Senza Glutine, Senza Burro, Ricetta Facile e Veloce per la Colazione con Pochissimi Ingredienti
successivo
Torta con Farina di Teff e Riso al Cocco Senza Glutine e Addensanti, Ricetta con Farine Naturali

2 Commenti Nascondi i commenti

Buona sera,sono un vostro lettore e mi piace molto realizzare le vostre ricette. Premetto che non sono celiaco,poichè tutte le analisi e la gastroscopia sono negativi.ho una leggera allergia al grano riscontrabile con i ras test. Ho da circa 30 anni il colon irritabile,e poichè mangiando glutine avevo sempre diarrea,ho smesso di farlo. Sto meglio di intestino,anche se la colite è sempre presente e fastidiosa. Vi scrivo per avere una delucidazione che forse voi potete darmi. In pratica ,sia che mangi pizza con glutine,sia pizza senza glutine,il giorno seguente ho sempre problemi intestinali. Ho provato ad acquistarla da più parti,ne ho realizzate molte con mix diversi e mix anche auto prodotti,ne ho fatta un tipo con una lievitazione lunghissima in frigorifero di oltre 12 ore (metodo “Bonci”),il sapori erano ottimi (non di tutte naturalmente),ma come risultato,il giorno dopo avevo grossi problemi di intestino.Ho provato anche a farne varianti senza mozzarella,o con mozzarella senza lattosio, ma il risultato è sempre stato più o meno uguale. Non ono intollerante al lattosio,poichè ho fatto il breath test che è risultato negativo. Quindi ho pensato che il problema potesse essere il lievito. Potrebbe essere che gli zuccheri che vengono trasformati con la lievitazione possano darmi problemi?? Alcune volte ho avuto problemini anche con piadine “autoprodotte” ,con lievito,ma con la ricetta delle vostre piadine con il bicarbonato,non ne ho più avuti. Vi chiedo poi se sia possibile usare il vostro mix per fare una pizza senza lievito,ma con lieviti istantanei o cremor tartaro.Grazie!!

Ciao Fulvio, siamo molto felici che ti piacciano le nostre ricette!
Non sono un medico, ma da quello che scrivi,  credo anch’io che il problema sia il lievito. Abbiamo provato a farla anche con un solo grammo e lievitazione lunga.
Sul sito abbiamo deli impasti lievitati con bicarbonato e cremor tartaro (tigelle, pizza muffin, pizzette in padella e pizza) puoi certamente provare.
Fammi sapere!
Ale

Aggiungi il tuo commento

Tanti sconti in esclusiva per te, approfittane!

Iscriviti alla nostra Newsletter, è gratis!

e ricevi il nostro sconto del 5%  sugli attrezzi professionali per la cucina SANA inserendo il codice "vivoglutenfree"